Skip to main content

Senologia

Dipartimento di Senologia a cura della Dott.ssa Emanuala Garasto
Dirigente ASL I fascia – U.O.C. di Radiologia. In servizio nella Breast Unit dell’ospedale San Paolo di Bari, è stata tra i quattro vincitori nazionali del riconoscimento ‘al Laudato Medico’ 2019, intitolato a Umberto Veronesi, assegnato ai professionisti che si sono distinti per empatia e sostegno alle pazienti.

La visita senologica è un momento fondamentale della Prevenzione dedicata alla donna. Grazie alle attività di prevenzione senologica è possibile effettuare diagnosi precoci per intraprendere un eventuale percorso di cura.

Mammografo Hologic Centro Medico Grimaldi

Attività senologiche

Presso lo Studio Grimaldi- poliambulatorio è possibile effettuare:

  • Visita senologica
  • Ecografia mammaria bilaterale
  • Ecografia ascellare bilaterale
  • Mammografia 2D e 3D

La Visita Senologica

La visita senologica è suddivisa in:

Raccolta dati anamnestici: Il medico sottoporrà diverse domande alla paziente con l’obiettivo di raccogliere quante più informazioni possibili:
la sua storia clinica e le sue abitudini, il tipo di alimentazione, fumo di sigaretta, consumo di alcool, attività fisica oppure sedentarietà; eventuali patologie a carico; eventuale presenza di casi di tumore del seno in famiglia;
età del primo ciclo mestruale e/o dell’inizio della menopausa, gravidanze, terapie ormonali eventualmente seguite, assunzione di farmaci.

Esame clinico: Il medico effettuerà un’attenta osservazione e accurata palpazione di entrambe le mammelle e valuterà la presenza di eventuali segni clinici. È bene che la paziente porti con sé tutti gli esami prescritti dal medico di base e tutta la documentazione eventualmente già posseduta inerente il problema senologico.

La Mammografia

La mammografia è l’esame di primo livello nella donna di età superiore ai 39 anni. Rappresenta l’esame di riferimento nei programmi di screening; se eseguita regolarmente consente di rilevare alterazioni quali opacità, distensioni e ricalcificazioni in fase precoce.

In aggiunta alla mammografia 2D, la tomosintesi 3D è una metodica tridimensionale che permette di ricostruire immagini volumetriche della mammella aumentando l’accuratezza diagnostica. 

Tutto questo è un grande vantaggio nello studio delle mammelle che possono così essere analizzate in dettaglio, eliminando le sovrapposizioni delle immagini, e svelando quelle lesioni che altrimenti potrebbero essere mascherate.

L'Ecografia

L’ecografia mammaria è l’esame della mammella che viene effettuato con sonde ad ultrasuoni. È di semplice esecuzione e non doloroso: si cosparge la cute di gel, si studiano su uno schermo le immagini ottenute esplorando sistematicamente i vari quadranti mammari con la sonda, secondo diverse angolazioni ed esercitando pressioni differenti.

L’ecografia è fondamentale per la diagnosi del tumore alla mammella, ma anche per verificare la presenza di tessuti infiammati (mastiti, ascessi) e alterazioni dei linfonodi dei cavi ascellari. L’ecografia permette di fare la diagnosi differenziale tra formazioni solide e formazioni liquide. Nella donna di età inferiore ai 25 anni, l’ecografia viene eseguita come indagine di prima scelta. Nella donna di età superiore ai 30 anni è comunque consigliabile associare l’ecografia ad una mammografia.

orari e prenotazioni